Risultati Campionati assoluti estivi 2019 - AGIT

Vai ai contenuti

AMBROSO, PORCU' E DI CARO
CAMPIONI AD ALASSIO
 
 
La cinquantanovesima edizione dei nostri campionati assoluti, che si è svolta nella prestigiosa cornice del Tennis Club Hanbury di Alassio attentamente gestita da John Skordis con la direzione di Giovanni Uggetti e la supervisione del vice sindaco di Alassio Angelo Galtieri, è stata caratterizzata dalle sorprese e dalle new entry.

La novità è arrivata dal singolare libero, dove Alessandro Baschieri (3.3) testa di serie numero uno, dopo avere eliminato (7/6 4/0 ritirato) Roberto Conte è stato battuto in finale 6/1, 6/0 dal torinese debuttante all'Agit, mancino, testa di serie numero due Luca Ambroso (3.5), che a sua volta aveva eliminato 6/1, 6/3 Antonio De Florio (4.5).
Ma la vera sorpresa è arrivata dal tabellone più numeroso, quello degli over 65 che ha visto Mauro Porcù (nc) vincere il torneo eliminando prima Paolo Pepino (6/1, 6/0), poi nei quarti 6/3, 6/3 (con palla contestata sul 3-3 nel secondo set) Mario Cuk (4/6), in semifinale la testa di serie numero due (e campione invernale a Bari) Bata Janjic (3.5) al tie break con un nastro assassino sul 9-8 (0/6, 6/2, 10-8 il risultato finale) e in finale la testa di serie numero uno Delfino Giroldini (6/2, 2/6, 10-6).
Il titolo femminile, in assenza della campionessa Antonella Piperno, costretta a Roma dalla rottura di una costola, è andato a Eliana Di Caro che al termine del girone con Eleonora Pellegrini (seconda), Benedetta Cosmi e Romana Ranucci ha ottenuto il migliore punteggio.
Nel doppio libero combattutissima finale tra la coppia Ambroso-Franco (anche lui new entry) e Baschieri-Mapelli che alla fine l'hanno spuntata con un 2/6, 6/4 11-9, mentre nell'over 120 Janjic e Giroldini, una volta eliminati De Florio-Porcù hanno avuto ragione in due set, 6/4, 6/3 di Valentini-Occhipinti, reduci dalla maratona del giorno prima contro Gherarducci-Grassia (7/6, 2/6, 10-2).
Non è mancato nemmeno il titolo del doppio misto, che ha visto protagonisti Ranucci e Gherarducci, che hanno recuperato in un soffertissimo e tiratissimo tie break una partita particolarmente altalenante: 4/6, 6/3, 10-8.
 
Suggestiva la serata di premiazione presso lo Zero Beach (le foto della premiazione sono su facebook), una splendida terrazza sul mare dove si è approdati con il trenino turistico che ha attraversato tutta Alassio, e con la partecipazione di uno dei fondatori dell'Agit, Stefano Porcù, e una coppa dedicata al giocatore più sfortunato del torneo, che mentre assisteva dalla tribuna agli incontri ha avuto un malore: Mauro Belelli.

L'assemblea, che si è svolta giovedì sera presso l'Hotel Aida, ha deciso di prorogare di un anno il consiglio direttivo in carica, in vista del 60° compleanno nel 2020, per il quale sono in arrivo molte sorprese: dalla nuova sponsorizzazione delle cantine Mascarello della Morra, ad un volume che ripercorrerà le tappe dell'associazione (curato da Paolo Occhipinti con la collaborazione di Antonello Valentini e Mimma Mosca), ad una convocazione di tutti gli "atleti" che hanno partecipato alle nostre manifestazioni.

GRUPPO E FINALISTI
PROTAGONISTI IN AZIONE
Copyright © 2010-2019 AGIT – Associazione Giornalisti Italiani Tennisti – P.I. 01237640998
Realizzazione a cura di Gianluca Scalisi
Torna ai contenuti